Questo sito utilizza dei cookies interni per il funzionamento del sito. Continuando la navigazione accetti la policy sui cookies.
In caso contrario, ti invitiamo ad abbandonare la navigazione di questo sito.

160429.appuntamenti riquadro copertinaNel secondo attesissimo volume dedicato a Jaques Lacan, La clinica psicoanalitica: struttura e soggetto, Massimo Recalcati sposta l’attenzione dagli aspetti più teorici alla poderosa riflessione sulla clinica del grande psicoanalista francese. L’autore presenterà il volume in libreria venerdì 29 aprile alle 16.30, in un incontro organizzato in collaborazione con Jonas Brescia, dialogando con Angelo Villa, psicoterapeuta e psicoanalista, presidente di ALIPSI Associazione Lacaniana Italiana di Psicoanalisi. A seguire, alle 18.30 nell’Auditorium di Santa Giulia in via Piamarta 4, Massimo Recalcati terrà la lezione magistrale Il disagio contemporaneo e la sua cura in occasione dell’inaugurazione della sede Jonas a Brescia (ingresso libero e gratuito fino a esaurimento posti)

Scarica il programma

160429.appuntamenti riquadro cop

Massimo Recalcati
Jacques Lacan La clinica psicoanalitica: struttura e soggetto
Raffaello Cortina editore 2016, pp.690, € 39,00

Massimo Recalcati conclude con questo secondo volume l’opera monografica dedicata al suo maestro.
Il libro offre un ritratto articolato della clinica psicoanalitica seguendo i diversi tornanti che caratterizzano l’insegnamento di Lacan e la sua ripresa della lezione freudiana: la clinica delle psicosi (paranoia, schizofrenia, melanconia), quella delle nevrosi (isteria e nevrosi ossessiva), quella della perversione e la sua concezione della cura analitica. Il lettore troverà, suddivise in capitoli, tutte le principali figure della psicopatologia: psicosi, nevrosi e perversione. Le nozioni di desiderio e di godimento, al centro nel primo volume, vengono adesso riprese nella loro declinazione clinica. La concezione del bambino, del transfert e della cura analitica completa un lavoro che non ha precedenti non solo in lingua italiana
In un tempo in cui il rigore del ragionamento clinico sembra destinato a essere sostituito da classificazioni diagnostiche anonime e la pratica della cura da un’operazione disciplinare di normalizzazione, questo libro ricorda, con Lacan, che l’analisi è uno spazio radicale di libertà dove il soggetto può incontrare le impronte del proprio destino singolare.
.

«Amo essere chiaro, la chiarezza è il mio stile di lavoro» Intervista di Vittorio Lingiardi a Massimo Recalcati (“il Venerdì”, 19 febbraio 2016)

Massimo Recalcati, tra i più noti psicoanalisti lacaniani in Italia, è membro dell’Associazione lacaniana italiana di psicoanalisi (Alipsi) e di Espace Analytique,è direttore scientifico dell’IRPA (Istituto di ricerca di psicoanalisi applicata) e insegna Psicopatologia del comportamento alimentare presso l’Università degli Studi di Pavia.
Compiuta la sua formazione analitica con Carlo Viganò a Milano e con Jacques Alain Miller a Parigi, ha fatto parte del Campo freudiano per anni, occupando incarichi istituzionali nazionali e internazionali e ha insegnato nelle Università di Padova, Urbino e di Bergamo.
Il suo lavoro teorico sull’insegnamento di Jacques Lacan e le sue ricerche cliniche sulla psicopatologia contemporanea, in particolare sull’anoressia, la bulimia e i disturbi alimentari, sono diventati punti di riferimento e di formazione riconosciuti in Itali a e all'estero. Ha collaborato e collabora con diverse riviste specializzate nazionali (aut-aut, La psicoanalisi, Lettera) e internazionali (Revue de la Cause freudienne, Psychanalyse, Clinique lacanienne), interviene con riflessioni ed articoli rivolti al pubblico dei quotidiani e delle trasmissioni radiotelevisive, ottenendo attenzione e interesse nel ruolo di analista e commentatore delle tematiche più attuali.
Nel gennaio del 2003, insieme ad alcuni amici e colleghi, ha fondato Jonas Onlus (centro di clinica psicoanalitica per i nuovi sintomi), che va aprendo sedi nelle principali città italiane, come è avvenuto anche a Brescia, e pubblica piccoli e agevoli saggi sui temi del disagio e della cura (I ciottoli di Jonas, disponibili anche presso la nuova libreria Rinascita).

I libri di Massimo Recalcati:

  • L'universale e il singolare. Lacan e l'al di là del principio del piacere, Milano, Marcos y Marcos, 1995.
  • L'ultima cena: anoressia e bulimia, Milano, Bruno Mondadori, 1997.
  • Clinica del vuoto: anoressie, dipendenze, psicosi, Milano, FrancoAngeli, 2002.
  • Sull'odio, Milano, Bruno Mondadori, 2004.
  • L'omogeneo e il suo rovescio: per una clinica psicoanalitica del piccolo gruppo monosintomatico, Milano, Franco Angeli, 2005.
  • Elogio dell'inconscio: dodici argomenti in difesa della psicoanalisi, Milano, Bruno Mondadori, 2007.
  • Il miracolo della forma. Per un'estetica psicoanalitica, Milano, Bruno Mondadori, 2007.
  • Melanconia e creazione in Vincent Van Gogh, Torino, Bollati Boringhieri, 2009.
  • L'uomo senza inconscio. Figure della nuova clinica psicoanalitica, Milano, Raffaello Cortina, 2010.
  • Cosa resta del padre? La paternità nell'epoca ipermoderna, Milano, Raffaello Cortina, 2011.
  • Ritratti del desiderio, Milano, Raffaello Cortina, 2012.
  • Jacques Lacan. Desiderio, godimento e soggettivazione, Milano, Raffaello Cortina, 2012.
  • Il complesso di Telemaco. Genitori e figli dopo il tramonto del padre, Feltrinelli, 2013.
  • Patria senza padri, con Christian Raimo, Roma, Minimum fax, 2013.
  • Non è più come prima. Elogio del perdono nella vita amorosa, Milano, Raffaello Cortina, 2014.
  • L'ora di lezione. Per un'erotica dell'insegnamento, Torino, Einaudi, 2014.
  • Le mani della madre. Desiderio, fantasmi ed eredità del moderno, Feltrinelli, 2015.
  • Jacques Lacan. La clinica psicoanalitica: struttura e soggetto, Raffaello Cortina, 2016.

Massimo Recalcati è già stato ospite della nuova libreria Rinascita nello scorso novembre, clicca qui.