Questo sito utilizza dei cookies interni per il funzionamento del sito. Continuando la navigazione accetti la policy sui cookies.
In caso contrario, ti invitiamo ad abbandonare la navigazione di questo sito.

cattaneo Lunedì 30 gennaio – ore 17,30 Sala dei Giudici. Palazzo Loggia

Elena Cattaneo. Ogni giorno, tra scienza e politica
Dialogano con l'autrice Paolo Corsini storico, senatore e Mario Capponi Fondazione Calzari Trebeschi - Sezione scientifica.
Con la partecipazione del sindaco Emilio Del Bono

Scarica la locandina

«Le sto chiedendo di continuare a essere uno scienziato attivo dentro e fuori il laboratorio, le offro la possibilità di farlo potendo intervenire e contribuire ai lavori del Senato della Repubblica.»  Con queste parole l'allora presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, nel 2013 annunciava la nomina a senatrice a vita a Elena Cattaneo, biologa famosa in tutto il mondo per i suoi studi sulla corea di Huntington, una malattia neurologica causata da un gene mutato.
Da allora la sua esistenza è profondamente mutata e la sua attività scientifica si è arricchita di una funzione pubblica e istituzionale fondamentale per poter restituire alla scienza, troppo spesso bistrattata e abbandonata a se stessa, un ruolo di primo piano nel nostro paese. Lo testimoniano le pagine di questo libro, in cui l'autrice racconta i primi tre anni trascorsi in aula, affrontati con la stessa dedizione riservata al lavoro di ricerca in laboratorio: l'obiettivo è fornire al legislatore un materiale affidabile e comprensibile, che possa metterlo nelle condizioni ottimali per decidere, aiutandolo a orientarsi nei dibattiti parlamentari, talvolta confusi, come la discussione intorno agli OGM che, lungi dall'essere risolta, ancora oggi attende una valida e motivata risposta. In attesa dell'auspicata creazione di una vera e propria Agenzia nazionale della Ricerca, in grado, tra l'altro, di porre il governo al riparo da possibili nuovi abbagli, come nel caso della frode del tristemente noto «caso Stamina».
Con spirito combattivo e profondo impegno civile, Elena Cattaneo sottolinea attraverso la sua esperienza – e la difesa delle sue posizioni, in alcuni casi oggetto di critiche aperte –  quanto sia necessario in Italia un dibattito sui grandi temi che si avvalga del supporto della comunità scientifica.