Questo sito utilizza dei cookies interni per il funzionamento del sito. Continuando la navigazione accetti la policy sui cookies.
In caso contrario, ti invitiamo ad abbandonare la navigazione di questo sito.

La nuova libreria rinascita presenta Il flâneur detective. Tra fotografie e racconto i ricordi degli anni più belli (Marsilio 2015), di Giulio Obici, giornalista e fotografo scomparso nel 2011. Sabato 17 alle ore 17.30, in libreria sono Cesare Lievi, Paolo Corsini, Renato Corsini a parlarne, mentre Carlo Pardi ne legge alcune pagine. Giulio Obici – veneziano di nascita e gardesano di adozione , è stato inviato di «Paese Sera».

Per oltre quarant'anni ha sondato il Palazzo e i suoi segreti, indagato il terrorismo e seguito i grandi eventi giudiziari italiani. Ha svolto grandi inchieste sul tramonto della Prima Repubblica. Come fotografo, rigorosamente in bianco e nero, ha rivolto il suo sguardo sulla strada, là dove scorre la vita della gente, senza però perdere di vista il piglio e il rigore analitico esercitati nel mestiere di giornalista. Ha pubblicato il saggio Venezia fino a quando? (1967) e Racconti metropolitani (2002).
Da una parte uno scrittore limpidamente analitico, che ricostruisce fedelmente le suggestioni della memoria giudicandole con rigorosa e razionale moralità; dall'altra un fotografo, che letteralmente rapisce con uno scatto l'istante altrimenti perduto, e poi riconosce sulla pellicola quello che a chiunque nell'esperienza sarebbe sfuggito; o ancora: per un verso il professionista puntuale e severo e per l'altro l'eterno stupefatto fanciullo, che rinnova l'emozione di un gioco che coincide perfettamente con lo studio, l'amore e la conoscenza.
«Insomma – diceva Giulio Obici- ho scritto pubblicamente e ho fotografato in privato: sono stato così esposto nello scrivere che non ho mai pensato di esibire, e tantomeno sbandierare, le mie foto. Non avrei mai immaginato, nemmeno di striscio l'eventualità che un giorno i due lati della medaglia si sarebbero guardati in faccia».

La locandina della presentazione