Questo sito utilizza dei cookies interni per il funzionamento del sito. Continuando la navigazione accetti la policy sui cookies.
In caso contrario, ti invitiamo ad abbandonare la navigazione di questo sito.

160204.appuntamenti riquadro copertinaCresce l’aspettativa di vita, e quindi la badante è una figura sempre più preziosa per le famiglie italiane. Per aiutare a orientarsi in questa scelta importante con consigli pratici e informazioni utili, la psicologa Giovanna Perucci, esperta nel lavoro con gli anziani, ha scritto il libro Una badante in famiglia. Guida pratica per una buona convivenza (Erickson), che verrà presentato in libreria giovedì 4 febbraio alle 17.30. Con l'autrice dialogano Rita Tagassini, direttrice del patronato Acli di Brescia, e Valeria Negrini di Confcooperative Brescia.

Scarica il programma

160127.badanti.immagine

Il libro si rivolge a tutti quei familiari – e sono tanti – che si confrontano con l’esperienza intensa, coinvolgente e complessa del prendersi cura di un anziano fragile. Come cambia la relazione con la persona anziana quando questa inizia a perdere la propria autonomia? In base a quali criteri scegliere l’assistente familiare, la cosiddetta «badante»? Come gestire il rapporto con una persona estranea che affiancherà i familiari nel prendersi cura dell’anziano? Che fare quando sorgono tensioni o conflitti?

Il volume ripercorre le tappe di un percorso articolato e irto di ostacoli, integrando gli sguardi dei vari soggetti coinvolti e proponendo molte indicazioni utili:
– strumenti per la selezione delle assistenti familiari;
– informazioni pratiche, griglie di riflessione, segnalazioni di indirizzi web;
– testimonianze dirette di assistenti familiari;
– proposte di lettura e approfondimento.
Una badante in famiglia (Erickson 2015, pp.266, euro16,50) si presenta come un manuale di facile consultazione, ma non è un semplice compendio di nozioni generali o di ricette già pronte. È piuttosto uno strumento, che chiama in causa continuamente chi lo utilizza e che al tempo stesso si presta a molti usi in diversi contesti e da parte di diverse persone – figli, coniugi, nuore e generi, nipoti, ma anche assistenti familiari – che si trovano a gestire la cura di una persona anziana a casa.

160127.badanti.cop
Indice

Introduzione
Una cura a più mani
Un’assistente... familiare e professionale
Diventare datori di lavoro: aspetti pratici e psicologici
Un’estranea di famiglia
Donne straniere e famiglie italiane
Una cura «dolente»
Dirsi addio
Ti racconto la mia storia: le parole degli altri come fonte di aiuto
Bibliografia
Un estratto

Giovanna Perucci
Psicologa, consulente e formatrice di operatori socio-sanitari, assistenziali, educativi. Esperta di psicogerontologia, conduce gruppi di auto/mutuo aiuto rivolti a familiari caregiver di anziani e ad assistenti familiari. Tra le sue pubblicazioni ricordiamo: Sulla nostra pelle: Il corpo dell’operatore nel lavoro di cura (Carocci, 2006); Ferite invisibili: Il mal-trattamento psicologico nella relazione tra caregiver e anziano con P. Taccani e D. Zenobio (FrancoAngeli, 2011); Noi ci siamo: Guida psicosociale per operatori dell’assistenza con B. Longoni (CEA, 1996).

Le fotografie dell'incontro: