Questo sito utilizza dei cookies interni per il funzionamento del sito. Continuando la navigazione accetti la policy sui cookies.
In caso contrario, ti invitiamo ad abbandonare la navigazione di questo sito.

160205c.appuntamenti riquadro copertinaUna rivisitazione della storia della filosofia occidentale a partire dalla convinzione che la questione animale chiami in causa problemi di grande rilievo non soltanto scientifico, ma anche etico, religioso e filosofico. È quella operata da Gino Ditadi nel denso saggio I filosofi e gli animali. L'animale buono da pensare, che sarà presentato in libreria venerdì 19 febbraio alle 17.30.
Alla comunicazione di Gino Ditadi (docente di filosofia) farà seguito L’animale buono da pensare. Musica e filosofia per un nuovo mattino del mondo, spettacolo per voce recitante e liuto, con Beatrice Faedi e Anna Compagnoni.

Scarica il programma

Gino Ditadi
I filosofi e gli animali. L'animale buono da pensare
Isonomia editrice 1994 – AgireOra Edizioni 2010, 288 pp.

160205c.appuntamenti durer girolamo

Il volume "I filosofi e gli animali - l'animale buono da pensare", a cura del prof. Gino Ditadi, documenta, nelle sue 288 pagine, la posizione rispetto alla "questione animale" di molti filosofi, noti e meno noti, esaminati in ordine cronologico da Zarathustra, Anassimandro, Pitagora fino ad arrivare ai nostri giorni con Tom Regan, Claude Levi-Strauss e L.L. Vallauri.
Il volume contiene 475 note filosofiche e storico-critiche e testi inediti, rari o di difficile reperibilità ed è uno strumento indispensabile e documentatissimo per comprendere la genesi dello scontro uomo-natura e per individuare le possibili vie di uscita da una situazione insostenibile, senza precedenti.

160205.filosofi animali

Continua a leggere la presentazione del libro nel sito di AgireOra Edizioni

I filosofi e gli animali, la riflessione di Gino Ditadi
di Andrea Romeo

Cosa hanno in comune Pitagora, Teofrasto, Bruno, Voltaire, Empedocle, Plutarco, Platone, Hume, Rousseau, Schopenhauer, Regan e la lista è ancora lunghissima? Ebbene, in tutti questi filosofi, e in molti altri ancora, la riflessione filosofica, quella 'meraviglia' che scaturisce dal filosofare, non si ferma all'uomo e alla physis intesa come fenomeno distante, che si 'impone' agli occhi di un osservatore distaccato da questa, ma bensì l'uomo (e quindi il filosofo) è in continua relazione con essa e con gli esseri che in questa prendono vita e si muovono. In questi pensatori la riflessione sull'animale, e sulla violenza perpetuata nei suoi confronti, assume un ruolo spesso centrale nel loro pensiero. Essi erano tutti accomunati da un grande senso di giustizia e di rispetto per l'alterità, e alcuni hanno scritto interi trattati filosofici sulla 'questione animale'.

Continua a leggere la recensione di Andrea Romeo

Gino Ditadi è docente di filosofia e teorico del biocentrismo. È autore e curatore di testi che privilegiano il rapporto filosofia-animalità dall'antichità ai nostri giorni. Tra i titoli di cui è curatore si segnalano, oltre a I filosofi e gli animali (1994, poi riedito nel 2010 e 2015) opere di T. Campanella (Apologia di Galileo), L.N. Tolstoj (II primo gradino), G. Leopardi (Dissertazione sopra l'anima delle bestie), Plutarco (L'intelligenza degli animali), Teofrasto (Della Pietà), Erasmo da Rotterdam (Lamento della Pace). Tra le opere di cui è autore: Note su cristianesimo e mondo animale (1998), Le grandi religioni e gli animali (1999), Etica, biodiversità, emergenze ambientali (2002), Per un nuovo mattino del mondo (2001), Teofrasto e il diritto alla vita (in Trattato di biodiritto, 2012).

audioRadio Vera intervista Gino Ditadi - 14 febbraio 2016

L'ANIMALE BUONO DA PENSARE Musica e Filosofia per un nuovo mattino del mondo.
Musiche di J.A. Dalza, J. Dowland, G. Sanz
Beatrice Faedi, voce recitante
Anna Compagnoni, liuto e chitarra barocca
spettacolo ideato da Gino Ditadi

Scarica