Questo sito utilizza dei cookies interni per il funzionamento del sito. Continuando la navigazione accetti la policy sui cookies.
In caso contrario, ti invitiamo ad abbandonare la navigazione di questo sito.

160301b.appuntamenti riquadro copertinaUn percorso sul filo dei ricordi, per ritrovare tratti perduti della propria infanzia, è quello seguito da Silvia Vegetti Finzi in Una bambina senza stella. Le risorse segrete dell'infanzia per superare le difficoltà della vita (Rizzoli). L’autrice, psicologa clinica, nota anche al grande pubblico per la sua attività di divulgatrice e pubblicista, sarà a Brescia, su invito dell’Associazione Ariele psicoterapia in collaborazione con nuova libreria Rinascita, AIED Brescia e Suore delle Poverelle, venerdì 4 marzo per un doppio appuntamento: una conversazione coi lettori alle 17.00 in libreria e - alle 18.00 - la presentazione del suo libro presso il Teatro delle Suore delle Poverelle, in via Bronzetti 17. Con Silvia Vegetti Finzi dialogheranno Paola Scalari (psicosocioanalista, Ariele Psicoterapia) e Gianfranco Porta (storico, presidente AIED Brescia).

Scarica il programma

Chi è la bambina senza stella? Una bambina, in cui si cela l’autrice, sfortunata, ma non troppo. Cresciuta negli anni tragici del fascismo, della guerra e delle persecuzioni razziali, che la coinvolgono in quanto nata da padre ebreo, la bambina ne uscirà intatta avendo preservato la magia dell’infanzia e la voglia di crescere. Le sue vicende, rievocate con sorprendenti flash della memoria e puntualmente commentate da una riflessione competente e partecipe, svelano le sofferenze dei bambini, spesso colpiti dai traumi della separazione, dell’indifferenza e del disamore. Negli squarci di un passato che non passa possiamo cogliere però, con l’evidenza della vita vissuta, anche le meravigliose risorse con le quali l’infanzia può attraversare le difficoltà della vita: il gioco, la fantasia, la creatività e l’ironia. Risorse che, attualmente, un’educazione ansiosa e iperprotettiva rischia di soffocare. Ed è con la forza del pensiero, della scrittura e della testimonianza che questo libro si propone di rassicurare i genitori che i loro figli ce la possono fare, ce la faranno, se riusciranno a realizzare, mettendosi alla prova, le loro potenzialità. E la vita s’impara, non solo vivendo, ma anche raccontandola in una trama che, intessendo passato e futuro, dona

160301b.appuntamenti vegettifinzi

Silvia Vegetti Finzi
Una bambina senza stella
Le risorse segrete dell'infanzia per superare le difficoltà della vita
Rizzoli 2015, 234 pp, € 18,50

«...una concezione dell'infanzia competente così come Silvia Vegetti Finzi, grande esperta dello sviluppo nell'età evolutiva, ci ha abituato a considerare. Il fascino che l'autrice aggiunge a questo libro è che ci parla di se stessa e, forse, adesso intuiamo perché questa importante studiosa si è tanto dedicata a conoscere e far conoscere i vissuti dei bambini ...» Paola Scalari e Francesco Berto
leggi l'articolo

Silvia Vegetti Finzi (Brescia 1938), psicologa clinica, già docente universitaria, scrittrice e giornalista, è autrice di numerosi testi di psicoanalisi, di psicologia dell’età evolutiva e di bioetica. È nota anche al grande pubblico per aver scritto, con Anna Maria Battistin, una trilogia di consigli rivolti ai genitori, per gli articoli di divulgazione e consultazione psicologica su riviste e quotidiani e per i suoi interventi in televisione. Nel 1998 ha ricevuto, per le sue opere sulla psicoanalisi, il premio nazionale "Cesare Musatti" e per quelle di bioetica il premio nazionale "Giuseppina Teodori". Tra i suoi ultimi libri: Quando i genitori si dividono, Le emozioni dei figli e Nuovi nonni per nuovi nipoti.